SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA OLEODOTTI

2019 / Gestione della sicurezza per prevenzione incidenti rilevanti / Oil&Gas

Negli ultimi anni il numero degli incidenti relativi agli oleodotti è aumentato, coinvolgendo anche aree urbane e la popolazione civile.

Un oleodotto, pur collegando stabilimenti soggetti alla normativa “Seveso” per i quali debba essere predisposto, in conformità all’art. 14 comma 5 e art.15 comma 2 del D.Lgs. 105/15, ed ai contenuti dell’Allegato 3 ed all’Allegato B del presente decreto, un sistema di gestione della sicurezza non è soggetto a tale corpo normativo.

Nel 2015 l’industria delle pipeline (oleodotti e gasdotti) degli Stati Uniti ha definito le caratteristiche di un sistema di gestione della sicurezza delle condotte (Pipeline safety management system). Creato su richiesta specifica del “U.S. National Transportation Safety Board (NTSB)”, Il documento API Recommend Practice 1173 (RP) è stato sviluppato in collaborazione con U.S. Pipeline and Hazardous Materials Safety Administration (PHMSA) e NTSB.

L’obiettivo dell’API RP 1173 è quello di fornire un framework per sviluppare ed implementare un nuovo Sistema di Gestione della Sicurezza, tramite l’utilizzo di programmi di gestione esistenti, attingendo dall’esperienza propria o esterna nel settore, per definire in modo completo gli elementi manageriali in grado di ridurre al minimo i rischi durante il ciclo di vita della pipeline. L’approccio proattivo permette di anticipare tutte le possibili deviazioni dalle condizioni stabilite, identificando responsabilità, tramite una definizione chiara e precisa dei ruoli, rinforzando il concetto di leadership a tutti i livelli, incoraggiando la segnalazione non punitiva e monitorando regolarmente le attività.
La struttura di gestione proposta necessita di essere flessibile per adattarsi a sistemi già esistenti o a condizioni diverse, ed applicabile a sistemi di pipeline di dimensioni ed ambiti diversi. Il numero di persone e le risorse impiegate, infatti, possono variare in maniera netta, ma gli elementi che compongono la struttura di gestione della sicurezza della pipeline sono comuni e si applicano ad organizzazione di tutte le dimensioni, in maniera opportunamente modulata.

L’attività è consistita nella predisposizione di un “Sistema di Gestione della Sicurezza di un oleodotto” in accordo ai requisiti previsti dalla API 1173, senza trascurare quanto indicato anche in allegato B al D. Lgs. 105/15

Un “sistema oleodotto” è generalmente costituito da tre asset principali ognuno dei quali appartiene ad un differente gestore, per cui l’analisi dei rischi e la creazione dei documenti deve fare costantemente riferimento alla necessità di coordinamento di tutti i soggetti coinvolti.

Per tale sistema di gestione sono stati predisposti i seguenti documenti: Documento di Politica, Manuale del Sistema di Gestione, Procedure Gestionali ed i relativi allegati.