Attività LOPA per un sistema di generazione e conversione energia elettrica, ed annesso stoccaggio sali fusi

2022 / Gestione del rischio / Industrie

Il Main Contractor ha manifestato l’interesse ad effettuare una serie di attività di Process Safety, al fine di identificare, con approccio sistematico e strutturato:

  • i pericoli credibili associati alle installazioni, le cause origine di situazioni indesiderate, le conseguenze associate, le salvaguardie previste nel progetto (mediante impiego metodologia HazId, oggetto di altra attività);
  • gli effetti di scenari in incendio ed esplosione sulle installazioni, sui macchinari e sulle strutture dell’installazione, al fine di fornire indicazioni preliminare sugli eventuali sistemi di protezione attiva a passiva antincendio da prevedere nell’ambito del progetto stesso (mediante impiego della metodologia F.E.R.A., oggetto di altra attività)
  • verifica, sulla base di una specifica Matrice Proprietaria, dell’accettabilità del livello di rischio raggiunto dagli scenari identificati nell’ambito dell’attività di Hazard Identification (HazId), e ritenuti rilevanti sulla base di criteri di ranking, e, per gli scenari associati a livelli di rischio non immediatamente accettabili, quantificazione dei requisiti funzionali da richiedere a specifiche barriere di tipo elettrico, elettronico o elettronico programmabili (E/E/PE), al fine di traguardare un livello accettabile (mediante impiego della metodologia LOPA, oggetto della presente attività).

La peculiarità dell’attività è da ricondursi alla completezza del percorso analitico che, partendo dalla primordiale identificazione dei pericoli (Hazard Identification) ha permesso di giungere allo step conclusivo di valutazione dell’accettabilità dei rischi individuati e di individuazione dei requisiti funzionali che le barriere di tipo elettrico, elettronico o elettronico programmabili (E/E/PE), devono soddisfare per poter garantire la riduzione dei livelli di rischio ad un livello accettabile.

L’attività LOPA parte dai risultati di quelle ad essa complementari (Hazid, FERA, Fire Protection and Detection Philosophy) permettendone l’inclusione in termini di modificatori condizionali, fattori abilitanti e salvaguardie previste o proposte.

L’attività LOPA ha permesso di evidenziare gli scenari ritenuti rilevanti, esplicitandone frequenza, fattori condizionali ed abilitanti, conseguenze associate, salvaguardie presenti e livelli di protezione indipendenti (IPL – Independent Protection Layers) e, in ultima anlisi, eventuali risk gap per raggiungere il livello ritenuto accettabile.

Per lo sviluppo delle attività LOPA è stato impiegato il pacchetto software PHA-Works RA ® di Primatech (HaziD integrata con attività LOPA di assegnazione del Livello di Integrità Funzionale).